CIAC Musica

Scuola di Musica CIAC - Roma

Il programma funzionale per la scuola di musica CIAC era composto da segreteria e direzione, aule per la didattica individuale e di gruppo, un’aula più grande anche per piccoli concerti. Ci dovevano essere spazi di attesa e di ricreazione per il tempo tra le varie lezioni. Il tutto ristrutturando il piano terra, già adibito a forno, e lo scantinato di uno stabile del quartiere africano a Roma. L’ispirazione del progetto era nata da alcune osservazioni sullo spazio esistente, da una riflessione sulla natura e lo scopo della didattica per la musica e da una ricerca sul rapporto tra le arti: musica, poesia, pittura, architettura. Dalla porta di entrata era ed è possibile traguardare con lo sguardo i vari spazi al fondo al locale: dunque questo aspetto è diventato il simbolo del percorso didattico di chi entra nella scuola e ne uscirà quando sarà in grado di suonare in gruppo sul palco poi collocato in fondo nell’aula dei concerti. A sinistra sono stati collocati tutti gli spazi di ricezione, direzione e didattica con forme squadrate e razionali. A destra negli spazi per attesa, incontro e ricreazione, le forme sono libere “mosse” da una sorta di onda musicale che sagoma in più dimensioni lo spazio e gli arredi ed è disegnata sul pavimento nel gioco delle piastrelle in pvc . Ogni aula è stata trattata con un colore, le porte sono in vetro per una filosofia di trasparenza in cui ogni soggetto della scuola è protagonista e interagisce con l’ambiente che lo circonda. Molti gli aspetti di acustica tecnica trattati.